TERRAE… un orto per l’inclusione sociale


LOGO TERRAE

TANTO PER COMINCIARE:

che cos’ è TERRAE…?

Terrae.. è un progetto ad alto valore sociale che vede insieme Comunità Emmanuel, Arci, Caritas diocesana e Azienda Agricola Collesolatio per la realizzazione di un orto e di una rete di G.A.S. (gruppo di acquisto solidale) per l’inserimento lavorativo e l’inclusione sociale dei richiedenti asilo e rifugiati politici, ospiti del progetto Sprar ( Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati ) del Comune di Rieti e degli accolti della Comunità Emmanuel (Comunità terapeutica per tossicodipendenti).
Un orto da coltivare, un orto da lavorare e saper far fruttare, come punto di partenza per sviluppare nuove possibilità per la persona, un orto come luogo in cui seminare e far germogliare una nuova rete di relazioni.

Terrae… viene realizzato nella fertile terra della piana reatina, messa a disposizione dalla Comunità Emmanuel e lavorata dai ragazzi ospiti nei progetti Sprar. L’azienda agricola Collesolatio, che dal 2007 collabora con l’Arci per l’inserimento lavorativo dei richiedenti asilo e rifugiati ospiti del progetto di accoglienza di Fara in Sabina mette a disposizione la professionalità e l’investimento economico iniziale necessario allo start-up del progetto, e permette l’attivazione di tirocini formativi, garantendo una formazione effettiva e pratica sulle tecniche di agricoltura e potatura, in un ambiente lavorativo protetto ed accogliente.

Terrae.. ha scelto il metodo di coltivazione biologico che ammette solo l’impiego di sostanze naturali, cioè presenti in natura, escludendo l’utilizzo di sostanze di sintesi chimica (concimi chimici, diserbanti, insetticidi). Le sementi utilizzate provengono dal Centro sperimentale appenninico Carlo Jucci dell’Università di Perugia che ha sede a Rieti e che porta avanti la ricerca bioagronomica con lo scopo di potenziare la produzione qualitativa delle coltivazioni, nella salvaguardia dell’ambiente, con particolare attenzione alle specie più rispondenti alle condizioni pedoclimatiche locali e quindi al miglioramento delle tecniche colturali.

Terrae.. valorizza le varietà orticole locali e promuove il Km zero come mezzo per ridare vitalità all’economia reatina e offrire una concreta opportunità di inserimento sociale e lavorativo.

La rete che l’ Arci promuove per la vendita delle cassette di frutta e verdura coltivate, coinvolge cittadini sensibili riuniti in un gruppo d’acquisto solidale, sia della città di Rieti che della provincia, nonché un gruppo di acquisto di Roma.