Il Progetto SPRAR minori gestito dall ‘Arci ospite alla LUISS di Roma


I PROGETTI SPRAR DEI COMUNI DI RIETI E DI CITTAREALE
ospiti all’ Università LUISS Guido Carli di Roma,

Mercoledì 3 dicembre, l’Università LUISS ospiterà un incontro sul sistema italiano di accoglienza per richiedenti asilo e rifugiati, nell’ambito del corso di Tutela internazionale dei diritti umani tenuto dal Prof. Francesco Cherubini.

L’incontro nasce dall’esigenza di stimolare una riflessione su una tematica attuale e dibattuta, ma soprattutto per dare spazio a due progetti appartenenti alla realtà reatina, considerati modelli di eccellenza della rete del Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR).

Saranno ospiti della LUISS l’assessore alle Politiche Socio-sanitarie, Mariantoni, e il presidente dell’ARCI Rieti, Valeria Patacchiola, per raccontare agli studenti il progetto sperimentale delle “Famiglie Professionali”, lanciato dall’Amministrazione comunale di Rieti lo scorso gennaio e dedicato all’accoglienza di minori non accompagnati, che sta dando ottimi risultati sia per le famiglie di accoglienza sia per i beneficiari. Parteciperanno anche il sindaco di Cittareale, Giuseppe Fedele, e la dr.ssa Isabella D’Attila della Cooperativa “Il Gabbiano”, ente gestore del progetto Sprar del Comune di Cittareale, da cui è nato nel 2010 il noto Birrificio Alta Quota.

“I due progetti – dichiara l’assessore Mariantoni – dimostrano che il sistema di accoglienza di minori stranieri non accompagnati e di ragazzi è in grado di garantire una più facile e immediata integrazione del richiedente asilo con ricadute positive in termini culturali, sociali ed economici anche per la comunità locale che li accoglie. Questa, dunque, è una ulteriore conferma del fatto che le nostre buone prassi possono essere esportate. Ringraziamo la LUISS per questa opportunità e la dr.ssa Enrica Cipriani che attraverso la sua tesi di laurea ha dato grande visibilità al nostro lavoro nell’ambito di una platea prestigiosa per la sua dimensione culturale e formativa”.